Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

La grande scommessa - Recensione

11/01/2016 | Recensioni |
La grande scommessa - Recensione

Serviva un regista di commedie come Adam McKay per portare sul grande schermo uno degli eventi più disastrosi degli ultimi anni: la crisi finanziaria, che partì dall'America e contagiò tutto il mondo. Tra termini tecnici economici, tentativi di spiegare gli intrighi e le truffe dietro all'economia globale, il regista e gli sceneggiatori hanno messo in scena una pellicola allo stesso tempo ironica, in grado di far riflettere ed assolutamente complessa.

Tutto ebbe inizio nel 2005, quando il mercato immobiliare americano appariva più stabile e florido che mai. Chiunque chiedesse un mutuo, preferibilmente a tasso variabile, era quasi certo di ottenerlo. Per questo, quando Michael Burry (Christian Bale) si presentò in diverse banche per scommettere contro l'andamento del mercato, tutti gli diedero la possibilità di farlo, considerandolo uno sciocco. Burry però, aveva capito che presto ci sarebbe stata una pericolosa e crescente instabilità del sistema, peggiorata dalla vendita incontrollata di pacchetti azionari nulli, i CDO.

In poche parole, La grande scommessa, è questo, il tentativo di portare sotto gli occhi dello spettatore uno di quei temi che hanno giganteggiato per lungo periodo nei giornali e telegiornali di tutto il mondo, senza che mai i “comuni mortali” potessero comprendere pienamente ciò che stava accadendo.

McKay, con tono ironico, una regia in bilico tra il documentaristico e la finzione e la volontà di far capire (anche con esempi pratici) gli intrighi dietro al macrocosmo economico, ha così dato vita ad una pellicola, che ispirandosi all'omonimo romanzo The Big Short (letteralmente "il grande scoperto")  di Michael Lewis, tenta di raccontare come si è arrivati alla famosa “bolla” cresciuta in seno al mercato immobiliare e destinata a scoppiare.

La mente, colui che aveva predetto e aveva pensato di trarne profitto da tutto ciò è Michael Burry, un'affarista atipico, valigetta, infradito e t-shirt, patito di musica metal, un tipo poco affidabile, ben lontano dal banchiere Jared Vennett (Ryan Gosling) o dal più onesto, Mark Baum (Steve Carrell).

Film corale, La grande scommessa, oltre ad avere un'ottima e solida narrazione, in alcuni punti forse anche troppo verbosa, ancorata com'è al bisogno di raccontare ogni minimo particolare, riesce a convincere ed intrattenere anche se non è da prendere alla leggera, anzi, ben lontano dal cinema mainstream.

Nevrotico, sprezzante sin dai primi fotogrammi, è il perfetto esempio di pellicola, quasi esperimento cinematografico, che vuole sfidare il cinema e l'opinione pubblica, un affondo alla morale e diretto a testare l'attenzione del suo pubblico.

Brad Pitt e la sua casa di produzione Plan B, non nuova a film di questo genere (Moneyball – L'arte di vincere) ha sfidato anche se stessa, si è spinta infatti oltre, quasi volendo strizzare l'occhio a registi di denuncia sociale come Michael Moore. Creando quindi una pellicola per pochi eletti, sebbene rivolta a tutti, McKay ha dimostrato come l'economia globalizzata, di globale abbia solo un aggettivo: tutti rimarremo comunque all'oscuro degli intrighi mondiali.

Alice Bianco

 


Facebook  Twitter  Invia ad un amico  Condividi su OK Notizie 
 

Notizie in evidenza

Collabora con Voto 10
AA IMMOBILIARE - Agenzia e Servizi Immobiliari - Gestioni immobili, compra-vendita, ristrutturazioni, stime,  locazioni, permute
Seguici su Facebook Seguici su Google Plus Seguici su Twitter
Seguici su YouTube Registrati alla nostra Community Abbonati al nostro feed rss

I CINEMA DELLA TUA PROVINCIA

Advertising   Chi siamo   Collabora con Noi   Cookie Policy   Privacy   Termini e Condizioni d'Uso   Web TV  
 
Registrati   Login    HOME
Cerca
powered by Romavirtuale.com