Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Da Vinci’s Demons – 2×08 The Fall From Heaven

Da Vinci’s Demons

Leonardo Da Vinci (Tom Riley) e Riario (Blake Ritson) devono affrontare un’esperienza che li porta vicini alla morte, mentre Zoroaster (Gregg Chillin) e Nico (Eros Vlahos) ideano un piano per scappare. Bayezid è a Roma, in missione diplomatica. Ecco il video promo dell’episodio.

Immagine anteprima YouTube

Anticipazioni e Spoiler

Riario e Leonardo Da Vinci si trovano assieme in prigione ed hanno modo di conoscersi. A Napoli, intanto, Lorenzo nelle stanze di Ippolita, si lamenta della relazione di Clarice con Carlo De’ Medici, dicendo che la sua prima scelta era stata lei: Ippolita sarebbe dovuta diventare sua moglie. Lei vuole che i due scappino insieme, lui però tiene troppo a Firenze.
A Roma, Papa Sisto IV viene informato da Alfonso, della rovina in cui sta cadendo Firenze, ma anche di Lorenzo, vivo e vegeto e pronto a negoziare con Ferrante. Alfonso e il Papa devono fermarlo.
Ima, intanto, raggiunge Leonardo e Riario in prigione, e li informa di come la loro morte potrebbe favorire i loro dei ed indicargli dov’è il Libro delle Lamine, Leonardo non vuole però che venga fatto alcun male ai suoi amici, Ima gli dice che Zorastro e Nico saranno servitori a vita, quando li vede, in codice, dice a Zoroastro di scappare. Zoroastro ci prova e Nico invece di aiutarlo lo fa scoprire, si tratta però di uno stratagemma per uccidere le guardie.
A Napoli intanto, Piero Da Vinci incontra il signor Campano (Steven Elliott), insieme parlano di Ferrante e Lorenzo, Campano potrebbe convincere il Re ad appoggiare Firenze. L’incontro però viene interrotto da alcuni pirati, che sequestrano i due uomini. Ippolita consiglia a Lorenzo di non farsi vedere debole agli occhi di Ferrante, l’unico modo è liberare Piero e Campano.
Leonardo e Riario vengono presentati come sacrifici agli dei, prima di loro anche un’altra donna. Zoroastro e Nico intanto, cercano di scappare e di aiutare anche Leonardo e Riario, che stanno per essere uccisi. I due, però, approfittano di un momento di distrazione e si scagliono contro gli uomini e il capo tribù, dicendo che vogliono ritornare alla Volta, nel frattempo Zoroastro ha generato un esplosione. Riario e Leonardo scappano, e il secondo ruba la chiave della Volta, posta al collo di Ima.
A Roma intanto, il Papa e Alfonso ricevono Bayezid, quest’ultimo dice di aver accettato il suo invito per unire le due chiese, ma lui gli risponde di non aver fatto niente. Alfonso e Bayezid combattono, quest’ultimo viene fatto prigioniero, spogliato e lasciato fuori dalle mura.
Lucrezia intanto, riceve la visita di Jacob Pasha (Raymond Coulthard), il consigliere del Sultano, che la riconosce e le chiede perché Bayezid è scappato. Fa la sua entrata poi, una strega, che svelerà così le vere intenzioni di Lucrezia. Ippolita e Lorenzo, intanto, fanno visita ai pirati, il capo però non vuole liberare gli ostaggi, interviene Ippolita, che li fa attaccare dai suoi uomini, anche se era stata lei a chiedere che rapissero i due, per dimostrare a Ferrante quanto era coraggioso Lorenzo.
Zoroastro e Nico, ora liberi, si ricongiungono con Riario e Leonardo, diretti alla Volta del Paradiso. Ima li segue, ma non riesce a raggiungerli. Riario e Leonardo cercano di liberare quella che pensano essere la madre dell’artista; utilizzano delle biglie trovate nella grotta e risolvono un enigma. La Volta si apre, all’interno un busto dorato che parla con la voce di sua madre e gli dice che l’unico modo per trovare il Libro, è rinunciare a lei. Inseguiti da Ima, i quattro scappano lanciandosi con una sorta di paracadute. I quattro cadono nel bosco, Riario però si fa male, ma decidono di aiutarlo.
Nel frattempo, a Napoli, Ippolita e Lorenzo decidono di amarsi. Ferrante vuole vederlo, durante l’incontro però, arrivano Alfonso e Papa Sisto IV. A Roma, invece, Bayezid, denudato, viene portato al di fuori di Roma, l’aiutante giapponese di Lucrezia avverte Francesco in prigione.
Arrivati sulla spiaggia, attendendo Vespucci, Leonardo confessa a Zoroastro di credere che sua madre è viva e Riario racconta a Leonardo di aver ucciso una donna, sua madre.

Powered by Romavirtuale.com