Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

The Musketeers – 1×08 The Challenge

The Musketeers

I Moschettieri devono portare il temibile Labarge, un intendente regionale colpevole di aver ucciso due moschettieri, a Parigi. Le Guardie Rosse, gelose di questo incarico affidato ai quattro, decidono di combatterli.
Il re, stanco della rivalità tra i due schieramenti, li convoca per indire una gara. Chi vincerà, verrà proclamato una volta per tutte, il più forte tra le guardie del sovrano.
D’Artagnan (Luke Pasqualino) vuole a tutti i costi essere scelto per il combattimento e dimostrare di essere un degno moschettiere. Prima, però, dovrà imparare a controllare il suo carattere impetuoso, combattendo di testa e non di cuore.

Anticipazioni e Spoiler

Labarge viene scortato dai Moschettieri a corte, ma durante la strada le Guardie Rosse dichiarano di essere loro quelli che devono portare il prigioniero a cospetto del Re.
Ma appena passato nelle loro mani, Labarge si ribella disarcionando, ferendo e uccidendo i soldati. Solo l’intervento dei Moschettieri permette di riportare l’uomo a corte, dove però nasce una disputa tra chi sia meglio tra le Guardie Rosse e i combattenti sotto la guida del capitano Treville. Il re, evidentemente divertito da tutto questo, decide che si dovrà fare un duello: un campione per parte si fronteggerà per decidere, una volta per tutte, chi sia più forte tra le Guardie e i Moschettieri.
D’Artagnan insiste con Treville a voler combattere, per dimostrare di meritarsi il ruolo che gli è stato affidato. Viene così allenato da Atos, che non si risparmia nel metterlo sotto torchio.
Intanto il ragazzo viene a sapere che la sua fattoria è stata distrutta proprio dallo stesso Labarge e che quindi, l’unica sua fonte di sostentamento non esiste più.
Senza un soldo in tasca, il ragazzo ha bisogno di 30 Franchi per potersi iscrivere alla competizione, ma mentre Costance fa gli straordinari per riuscire a recuperare per lui il denaro, D’Artagnan accetta un prestito da Milady che vuole portare il giovane dalla parte sua e del Cardinale Richeliu.
Assistendo alla scena, Costance si infuria con il giovane, finendo per litigare e dicendogli che non lo ama più. D’Artagnan, disperato per la sua vita amorosa, punta tutto sul combattimento, ma il giorno della gara il capitano Treville decide di schierare se stesso. A confrontarlo, a sorpresa, proprio Labarge che Richeliu ha comprato per dimostrare a tutti che le Guardie Rosse sono superiori.
Treville, per un inganno, viene sconfitto, ma il Re, accortosi del tranello, dà la possibilità ai Moschettieri di schierare un altro e così scende in campo D’Artagnan.
Il ragazzo sconfigge Labarge, infilzandolo con la spada, e riceve dal sovrano la livrea da Moschettiere, ora fa parte in tutto e per tutto dello schieramento di Treville.

Powered by Romavirtuale.com