Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Il Trono di Spade – 2×10 Chiunque può essere ucciso

Il Trono di Spade

Tyrion si risveglia dopo la battaglia e qualcosa in lui è cambiato, mentre i Lannister festeggiano la vittoria della battaglia delle Acque Nere contro Stannis.  In seguito Margaery Tyrell, sorella di Loras, chiede la mano del re Joffrey, il quale, presa conferma da sua madre Cersei e dal Gran Maestro Pycelle che il giuramento fatto a Sansa Stark non è più valido, accetta volentieri.
A Roccia del Drago intanto, la collera di Stannis per la sconfitta in battaglia, si riversa sulla sacerdotessa Melisandre, che gli aveva promesso un grande futuro da vincitore.
Nelle Terre dell’Ovest, re Robb confida a sua madre, Catelyn, di essere innamorato di lady Talisa; Brienne continua a scortare Jaime Lannister ad Approdo del Re  in cambio di Sansa e Arya Stark; Arya riceve un dono da Jaqen; Daenerys si reca alla Casa degli Eterni, una roccaforte appartenente allo stregone Pyat Pree; Jon uccide Qhorin e prosegue con i Bruti verso  il covo di Mance Rayder, il Re oltre la Barriera.

Powered by Romavirtuale.com