Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

NCIS – 11×02 Passato, presente e futuro

NCIS – Unità anticrimine - 11

Gibbs, McGee e Abby sono a caccia del ring di terroristi che sta operando nel Paese (Parsa e la sua rete in costante crescita). Tony invece si reca in Israele per ritrovare Ziva, l’agente speciale che ha lasciato la squadra di Gibbs. L’episodio si preannuncia imperdibile… Di seguito il video promo dell’episodio (Attenzione spoiler).

Immagine anteprima YouTube

Anticipazioni e Spoiler

In seguito al tentato colpo su Tomas Mendez, membro del consiglio di un’organizzazione antiterroristica americana, il team dell’NCIS mette Mendez in custodia protettiva sotto l’agente Fornell e continua la sua indagine sul gruppo terroristico “The Brotherhood of Doubt”.
Mendez va a visitare, in ospedale, un filantropo miliardario morente ma scoppia un’altra bomba. Lui e Fornell restano illesi ma sono chiaramente scossi.
Gibbs chiede l’aiuto del capitano Wayne che rivela che le sue comunicazioni con il gruppo terroristico sono passate dalla Florida. Gibbs viene aggredito, ma riesce a recuperare il cellulare del suo aggressore che la squadra collega alla Florida e, alla fine, alla società di Mendez. L’organizzazione antiterroristica di Mendez era infatti una facciata che gli aveva dato accesso ai grandi finanziatori del movimento antiterroristico. In realtà aveva, quindi, approfittato degli attacchi terroristici. Mendez aveva anche organizzato l’attentato in ospedale e fatto in modo che la bomba esplodesse quando il suo cellulare squillava. Gibbs cerca di raggiungere Mendez e Fornell e alla fine uccide Mendez prima che un’altra bomba sia fatta esplodere, ma il suo capo Benham Parsa è ancora in libertà.
Nel frattempo, il direttore del Mossad Orli Elbaz si unisce a Tony e Adam Eshel nella ricerca di Ziva; seguendo le sue tracce vengono condotti, tra gli altri, a una donna che vuole una vendetta personale contro di lei ed arrivano alla conclusione che Ziva si stava nascondendo volontariamente. Dopo che Tony riesce finalmente a rintracciare Ziva, lei gli spiega il suo bisogno di ricominciare rimanendo in Israele e i due si danno un bacio d’addio.

Powered by Romavirtuale.com