Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Believe – 1×03 Origin

Believe

Siamo alla terza puntata di Believe, in onda sul canale americano NBC.
Intrappolati a Manhattan, Bo (Johnny Sequoyah) e Tate (Jake McLaughlin) incontreranno una donna facoltosa (guest star Shohreh Aghdashloo) in lutto per la perdita di suo figlio.
Altri protagonisti della puntata Delroy Lindo, Kyle MacLachlan e Jamie Chung. Kerry Condon, Trieste Kelly Dunn e Ella Rae Peck sono invece le altre guest star.

Ecco il video promo della puntata.

Immagine anteprima YouTube

Anticipazioni e Spoiler.

Milton Winter e Roman Skouras si incontrano in un bar, Skouras vuole una tregua ed entrambi ricordano la madre di Bo, Nina: Winter dice di voler proteggere Bo, Skouras vuole ‘’usarla’’. Le vicende poi si spostano nel passato, a dieci anni prima, quando Skouras incontrò Nina, che all’epoca lavorava utilizzando i suoi poteri da sensitiva. Skouras le dice che ha un gene raro.
Nel presente intanto, Bo e Tate sono in treno ed arrivano a New York, dove Winter ha riservato loro un’altra casa sicura. L’agente dell’FBI, Elizabeth Farrell è ancora alla ricerca dei due, gli agenti della squadra capiscono da alcuni filmati, che Bo potrebbe avere dei poteri. Winter intanto ordina a Tate di andare nelle casa sicura, intanto Tate ha rubato il portafogli di una donna benestante, durante un alterco avuto per strada.
Zoe, l’assistente di Skouras è preoccupata per Bo, perché pensa possa fare la stessa terribile fine di sua madre. Si ritorna ancora una volta nel passato. Winter incontrò Skouras che gli parlò di aver individuato un gene raro, ereditabile dalla madre, in grado di far muovere le cose, leggere la mente ecc.,: Winter avrebbe dovuto aiutare Nina a controllare il gene, tutto ciò avrebbe portato la pace nel mondo.
Nel presente, Tate e Bo vanno a riconsegnare il portafogli alla signora derubata e la ragazzina usa i suoi poteri per riuscire ad entrare nella casa della donna; toccandole la mano, Bo scopre che il figlio e il marito sono morti. L’FBI sembrava averli rintracciati e gli dà la caccia.
In un altro flashback, Nina e Winter si incontrano per la prima volta, lei gli racconta che aveva un ragazzo, ma che Skouras le ha detto di lasciare per concentrarsi solo sul progetto, gli racconta anche di sua madre e di come anche lei avesse dei poteri, preoccupata ora che è incinta, del fatto che anche suo figlio/a, li erediterà. Nel presente l’FBI è sempre più vicina a raggiungere Bo e Tate, che nel frattempo hanno raggiunto la casa sicura.
L’FBI li raggiunge e i due si danno alla fuga, gli agenti scoprono però un bigliettino scritto da Winter e mezzo bruciato. Al quartier generale di Winter stanno cercando di risolvere la situazione. Nel passato, Nina scopre di essere incinta di una bambina e fa promettere a Winter, che sarà lui ad occuparsene se le dovesse succedere qualcosa.
Nel presente, Tate sta cercando di rivendere una collanina rubata a casa della donna benestante. Skouras pensa di usare Joshua Carpenter (Rob Morgan), un uomo dotato di poteri, per rintracciare Bo. Lei e Tate entrano in un negozio di compro-oro e lì Bo trova un ragazzo, il figlio della donna a cui appartiene la collanina rubata.
Nel passato, Winter e Nina stanno facendo una seduta psicanalitica e la ragazza gli rivela cosa la renderà felice nel futuro: un uomo con una bambina (Tate e Bo). Nel presente, i due accompagnano il ragazzo da sua madre.
Alcuni poliziotti però, fermano Tate, pensando sia il ladro che ha svaligiato uno degli appartamenti in zona. Nel passato, Nina pilota un drone con all’interno una bomba, solamente con la forza del pensiero, dopodiché si sente male. I poliziotti scoprono la vera identità di Tate. Con la forza del pensiero Bo libera Tate dalle manette e riescono a scappare, con gli agenti dell’FBI alle spalle. Li raggiunge anche Milton, mentre ricorda come nel passato Nina sia morta dando alla luce Bo.

Powered by Romavirtuale.com